TERMINI IMERESE, GRANDE PARTECIPAZIONE ALLA PRIMA GIORNATA DEL DONATORE DI SANGUE DELLA FIDAS SICILIA

Termini Imerese, 19/06/2012 - Si è chiusa la Giornata del Donatore di Sangue della FIDAS Sicilia ospitata per la sua prima edizione a Termini Imerese dall’ADVS, Associazione Donatori Volontari Sangue, guidata dal presidente Pasquale Bova. Due giornate, il 16 e 17 giugno, che hanno visto la grande partecipazione della cittadinanza e dei volontari di tutta la regione, che hanno aderito operosamente a tutti i momenti previsti.
Diverse centinaia i volontari accorsi dalle varie associazioni confederate della Fidas Sicilia per testimoniare l’importanza della donazione e rinsaldare la fratellanza fra tutti quei volontari che, silenziosamente, offrono il loro tempo per donare una parte di loro stessi ed aiutare chi soffre.

La manifestazione ha avuto il suo culmine nella sfilata del 17 che ha visto muovere per le vie di Termini Imerese le associazioni di volontari confederate con la Fidas Sicilia giunte da Agrigento, Alcamo, Caltanissetta, Catania, Favara, Gela, Milazzo, Palermo e Paternò e le associazioni di volontariato cittadine: la Lega del Filo d’oro, l’Aido e l’AIPD di Termini Imerese. Il tutto è stato rallegrato dalla banda cittadina che ha accompagnato il lungo corteo per le strade cittadine muovendosi da Piazza Marina a Villa Palmeri e introdotto da auto d’epoca.
La giornata è stata aperta il 16 giugno con una conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa e dell’attività della FIDAS e del mondo della donazione del sangue, in cui le associazioni di volontari occupano un ruolo importantissimo. Nel pomeriggio poi una maratona per ragazzi fino ai 14 anni organizzata dal gruppo sportivo della ADVS di Termini. Più di 50 i partecipanti che hanno allietato per un’ora Villa Palmeri con la loro allegria e voglia di vivere. Un modo per avvicinare e sensibilizzare i ragazzi, già da piccoli, attraverso lo sport, al mondo della donazione del sangue e del volontariato. Sono stati premiati 7 ragazzi e offerto a tutti i partecipanti un buono gelato di partecipazione.

«Siamo andati oltre ogni aspettativa - commenta il Prof. Pasquale Bova presidente dell'ADVS-FIDAS di Termini Imerese - e ciò significa che l'attività svolta dall'associazione, protesa a rendere più dignitosa la vita a coloro che sono meno fortunati di noi, viene apprezzata a tal punto da avvicinarsi sempre di più alla tanto agognata autosufficienza. E' stato per Termini Imerese un evento eccezionale che ha destato "curiosità" nei cittadini che hanno espresso il loro compiacimento per l'iniziativa applaudendo il corteo man mano che sfilava. I donatori della FIDAS-SICILIA, a Termini Imerese, hanno testimoniato che la cultura del dono in generale ma, in particolare, del dono del sangue è una realtà che si è radicata nel territorio».

Commenti