DACIA MARAINI: NELLA CANZONE SICILIANA LA STORIA DI TANTE MADRI CHE SPINGONO LE FIGLIE A SUBIRE ABUSI PER UN PO’ DI CELEBRITÀ

La grande scrittrice Dacia Maraini nel romanzo “La grande Festa” (Rizzoli, 2011), racconta di coloro che ha amato e che l’hanno amata, che non ci sono più e che vivono sempre dentro i suoi ricordi. La Maraini nel suo romanzo cita pure “il bel libro curato da Mimmo Mollica, Le più belle canzoni canzoni siciliane (Armenio Editore)”
Messina, 04/11/2013 - La grande scrittrice Dacia Maraini, tra i maggiori esponenti della cosiddetta "generazione degli anni trenta", primogenita della principessa siciliana e pittrice Topazia Alliata, dell'antico casato siciliano degli Alliata di Salaparuta, nel suo penultimo romanzo “La Grande Festa” (Rizzoli, 2011), racconta di coloro che ha amato e che l’hanno amata, che non ci sono più e che vivono sempre dentro i suoi ricordi.
La Maraini nel suo romanzo cita pure “il bel libro curato da Mimmo Mollica, Le più belle canzoni siciliane (Armenio Editore)” e pubblica alcuni testi “non edulcorati da stupidi compiacimenti hollywoodiani.”
Per questo la ringrazio ancora, contento e molto onorato.

La cancellazione della canzone siciliana da tutta la programmazione radiofonica e televisiva non è riuscita, suo malgrado, ad ‘abrogare’ questo immenso patrimonio, che tiene in vita la Sicilia, i suoi personaggi, le sue colonne doriche, le malefatte, la bellezza, la musica, la storia. C’è vita in quelle vituperate canzonette, c’è anima, e il tempo per schiacciare il serpente non sembra essere ancora venuto. Ad onta dei palinsesti e delle playlist, il cinema e la letteratura (r)esistono ancora a sovvertire gli oroscopi.

Nel romanzo La grande festa, la Maraini racconta della nonna materna, Sonia Ortúzar Ovalle, cantante lirica che non poté mai debuttare e del ritorno in Sicilia, presso i nonni materni, nella Villa Valguarnera di Bagheria. La Maraini, del resto, parla spesso della terra siciliana: “nel momento in cui ho deciso, dopo anni e anni di rinvii e di rifiuti, di parlare della Sicilia. Non di una Sicilia immaginaria, di una Sicilia letteraria, sognata, mitizzata.” (Dacia Maraini, Bagheria).
Così ne La grande festa la scrittrice parla di una Sicilia minore rispetto a quella della mafia ma ugualmente ben conosciuta: «Conoscevo troppo bene le arroganze e le crudeltà della Mafia che sono state proprio le grandi famiglie aristocratiche siciliane a nutrire e a far prosperare perché facessero giustizia per conto loro presso i contadini […] Io non ne volevo sapere di loro», scrive Dacia Maraini in Bagheria.
Ne La grande festa - dicevo - la Maraini parla di una Sicilia ‘minore’: gli abusi del mugnaio, del mulinaio, che avrebbe voluto far macinare la ragazza prima degli altri e farle le buone misure, per scontarsele (le ‘buone misure’) al momento opportuno, magari là dove sono custodite le botti: dda si li scunta li boni misuri (là se le sconta le buone misure).

Mamma non mi mannari a lu mulinu: / lu mulinaru mi vurria vasari. /
Di l'ura chi mi vidi cumpariri / mi scàrica e mi stùia lu suduri. /
Prima di tutti mi fa macinari, / a mia sula fa boni misuri, /
quannu vaiu a la vutti p’affacciari / ddà si li scunta li boni misuri.

Mamma non mi mandare al mulino / il mulinaio mi vorrebbe baciare. /
Dal momento che mi vede comparire / mi scarica e m'asciuga il sudore. /
Prima di tutti mi fa macinare / a me soltanto fa buone misure; /
quando vado alla botte ad affacciare / là se le sconta le buone misure.

Canzone popolare, che bada ai fatti, - scrive ne La grande festa Dacia Maraini - non edulcorata da stupidi compiacimenti hollywoodiani. La ragazza si lamenta delle facilitazioni del molinaio, perché poi, come si conviene nei rapporti di mondo, vorrà la ricompensa e lei non è disposta ad accontentarlo. Quanto le costerebbe avere saltato la fila, avere avuto “boni misuri” per la farina? Segno fra l’altro che il mugnaio faceva spesso li ‘mali misuri’, ovvero truccava le misure per consegnare meno farina. Ma la madre avrà dato ascolto alla figlia? E’ probabile che non lo avrà fatto. Chi poteva mandare al mulino la povera madre se non aveva figli maschi in casa? E’ la storia di tante madri che ancora oggi spingono le figlie a subire, contrattare, ad accettare gli abusi pur di guadagnare, magari non un poco di farina ma un poco di celebrità televisiva e un lavoro considerato vantaggioso”.

“Yuki cantava dolce – racconta Dacia Maraini in La grande festa - con una voce piena e umile, gentile e raffinata. La voce che aveva ereditato dalla nonna Sonia, la quale era venuta dal Cile per studiare canto alla Scala di Milano dove conobbe mio nonno Enrico Alliata”.
"Ma sebbene avesse una voce soave e potente - scrive della nonna materna, Dacia Maraini - a Sonia Ortúzar non era stato permesso di cantare in pubblico. Una signorina di buona famiglia non poteva salire sul palcoscenico senza essere considerata una prostituta. La nonna Sonia non ha mai digerito quella proibizione. […] Una voce da soprano lirico, elogiata da Caruso in persona, costretta a qualche concerto di beneficienza, ma come è possibile? Ad un certo punto la nonna, bellissima bruna dagli occhi grandi e scintillanti, era scappata con l’innamorato del momento. Aveva messo casa “in Italia”, ovvero fuori dalla Sicilia, lontana dal marito e dalle figlie”.

E la storia si ripete. Ricordo bene cosa mi raccontava Rosa Balistreri, la ‘cantatrice del Sud’, scoperta da Dario Fo in “Ci ragiono e canto”, per spiegarmi quanto fosse stato penoso e definitivo per lei farsi cantatrice, cantante di professione: Rosa dovette fuggire dalle grinfie di un padre padrone e di un marito animalesco cui era stata ‘data’ in moglie a soli 14 anni. Sua sorella fu scannata a Firenze dal marito, poi rinchiuso per 24 anni e 6 mesi nel manicomio giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto.

“Il nonno desiderava sinceramente la pace, - racconta ancora Dacia Maraini ne La Grande festa - era vegetariano, seguiva le dottrine antroposofiche di Rudolf Steiner, si dedicava personalmente a coltivare le vigne di Casteldaccia secondo i principi biodinamici, lavorava assieme agli operai nella azienda vinicola Il Corvo, preferiva il cavallo all’automobile, trattava da amici e da uguali i servitori, era fervente lettore di Virgilio, di Voltaire, di Pascal, di Cesare Beccaria”.

Guvernu ‘taliànu / si’ veru buttànu / ci suchi lu sangu / a lu pover’omu. /
Li tassi chi metti / su’cosi tremèndi / chi fannu trimàri/ li spaddi e li denti. /
C’è tassi pi tuttu: manciàri e bivìri, / vigghiàri e durmìri, / campàri e murìri. /
C’è sulu du’ cosi ‘nta chistu mumentu / chi non su’ suggetti / a lu tassamentu.
Guvèrnu ‘taliànu ti ringràziu,/ chi pi pisciàri non si paga dàziu. /
E chi pi farsi ‘na ca-ca-cantàta / non c’è bisògnu di carta bullàta.

Governo italiano / sei davvero puttano / gli succhi il sangue / al pover’uomo. /
Le tasse che metti / sono cose tremende / che fanno tremare le spalle e i denti. /
C’è tasse per tutto: / mangiare e bere, / vegliare e dormire, / campare e morire. /
Ci sono solo due cose / in questo momento / che non sono soggette / al tassamento. /
Governo italiano ti ringrazio, / che per pisciare non si paga dazio. /
E che per farsi una cantata / non c’è bisogno di carta bollata.

“Una canzone che ho trovato nel bel libro curato da Mimmo Mollica, Le più belle canzoni siciliane, per Armenio editore”, scrive Dacia Maraini.
“Yuki cantava seduta su uno sgabello, la gonna poco sollevata per tenere in grembo la chitarra, come un figlio tenerissimo:”

Bedda risvìgghiti /ch’u sonnu è viziu, / oh, chi sdillìziu / vicino di te. /
E non mi diri làriu / e non mi diri bruttu / sennò mi spinnu tuttu /
tutto mi spinnerò.

Bella risvegliati / che il sonno è vizio, / oh, che delizia / vicino a te. /
E non mi dire laido / e non mi dire brutto / sennò mi spenno / tutto /
tutto mi spennerò.

“Una nota malinconica si insinuava nelle onde musicali, anche quando cantava ballate festose. La nota dolorosa di un destino poco felice. Con tanti talenti dispersi, una inimicizia nascosta verso la spensieratezza, come se dovesse scontare un peccato non suo, qualcosa di avverso e sconsiderato di fronte a cui ha dovuto chinare la testa”.

Chinare la testa, come l’uomo è costretto a fare dinnanzi alla morte e al suo mistero. Cosa davvero molto diversa è doverlo fare dinnanzi alla tirannide, alla politica dei partiti, alla stupidità o all’ignoranza. Così non è facile rassegnarsi all’idea che la canzone popolare siciliana debba essere consegnata unicamente alla ricerca, ai musei o all’oblio. C’è tanta vita ancora in essa e sempre ce ne sarà. Dacia Maraini ne è testimone.

Mimmo Mòllica
____________

0 commenti:

Posta un commento

NEBRODI E DINTORNI © Le cose e i fatti visti dai Nebrodi, oltre i Nebrodi. Blog, testata giornalistica registrata al tribunale il 12/3/1992.
La redazione si riserva il diritto di rivedere o bloccare completamente i commenti sul blog. I commenti pubblicati non riflettono le opinioni della testata ma solo le opinioni di chi ha scritto il commento.

“SICILIA ANNO ZERO. LA GESTIONE FONDI EUROPEI 2014-2020”

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 22 minuti fa
*Iniziativa Articolo Uno- Movimento Democratico Progressista. Domenica 9 aprile ore 17.30* Palermo 7 Aprile 2017 - “Sicilia Anno Zero. La gestione fondi europei 2014-2020”: è il tema dell’iniziativa organizzata da Articolo Uno- Movimento Democratico Progressista, in programma domenica 9 aprile alle 17.30 nella sede di MagnetiKowork,a Palermo in via Emerico Amari 148. “I fondi europei generano sempre tante domande: dove finiscono? Sono andati perduti? Abbiamo sprecato un'occasione? Quale futuro e quali fondi ci attendono da ora in poi? “: questi interrogativi, saranno al centro del co... altro »

CROCETTA: IN SICILIA VOTEREMO IL 5 NOVEMBRE E SI RICANDIDA A GOVERNATORE

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 25 minuti fa
*Elezioni regionali in Sicilia, si voterà il 5 novembre. Lo annuncia il presidente della regione Sicilia, Rosario Crocetta che ha annunciato la sua ricandidatura e il suo movimento "Riparte Sicilia".* *Crocetta - inoltre - dice di festeggiare oggi “una grande vittoria con il via libera a Roma della rete ospedaliera siciliana”. * 07/04/2017 - In Sicilia le Elezioni regionali si terranno il 5 novembre. Lo annuncia il presidente della regione Sicilia, Rosario Crocetta che ha annunciato pure la sua ricandidatura e il suo movimento "Riparte Sicilia". Crocetta dice di festeggiare oggi “un... altro »

INDUSTRIA 4.0 ANCHE AL SUD SI PUÒ FARE IMPRESA CON LA DIGITALIZZAZIONE

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 34 minuti fa
*Il governo ha predisposto una serie robusta di incentivi per facilitare un nuovo ciclo di investimenti da parte delle imprese e per rivitalizzare attraverso la digitalizzazione il settore manifatturiero.* 07/04/2017 - Sarà cruciale il ruolo delle grandi aziende italiane, tra cui quelle della cosiddetta “Silicon Valley” siciliana, a testimonianza che anche al sud del Paese si può fare impresa di successo e ci sono bravi imprenditori e manager. Lo ha detto il Presidente del Senato Pietro Grasso, nel suo intervento al convegno “Industria 4.0. Investimenti produttività ed innovazione... altro »

BUONA SCUOLA, RECLUTAMENTO E FORMAZIONE INIZIALE DEI DOCENTI

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 11 ore fa
Roma, 07/04/2017 - La Buona Scuola, in Cdm via libera definitivo ai decreti attuativi. I provvedimenti approvati oggi in Consiglio dei Ministri. Si tratta di decreti che danno il via libera definitivo del Consiglio dei Ministri sui decreti legislativi attuativi della Buona Scuola. Il Governo ha esercitato otto delle nove deleghe previste dalla legge di riforma approvata a luglio del 2015. La nona riguardava la revisione del Testo unico sulla scuola per la quale sarà previsto un disegno di legge delega specifico e successivo. *Reclutamento e formazione iniziale delle e dei docenti **n... altro »

BUONA SCUOLA, VIA LIBERA DEFINITIVO AI DECRETI ATTUATIVI

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 11 ore fa
*La Buona Scuola, in Cdm via libera definitivo ai decreti attuativi. Fedeli: “Testi approvati sono il frutto di un lungo lavoro di consultazione. Qualificano ulteriormente il sistema di Istruzione”* Roma, 7 aprile 2017 - “I provvedimenti approvati oggi in Consiglio dei Ministri sono il frutto di un lungo lavoro di consultazione in sede parlamentare, nelle commissioni competenti. C’è stato un ampio confronto che è servito a migliorare ed arricchire i testi. Si tratta di decreti che qualificano ulteriormente il sistema di Istruzione del nostro Paese”. Lo dichiara la Ministra Valeria ... altro »

GERMANA': "BAGHERIA NON È MEGLIO DI BROLO, INTERROGHIAMO LA REGIONE"

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 11 ore fa
*Nota del deputato regionale di Alternativa Popolare, Onorevole Nino Germanà, sulla recente interrogazione depositata dallo stesso in merito alla condizione in cui versa il comune di Bagheria. Germanà interroga la Regione sulla situazione finanziaria di Bagheria: "Col populismo si vince facile,governare è altra cosa"* 07/04/2017 - "I deputati cinque stelle invocano scioglimenti di consigli comunali senza preoccuparsi di verificare le condizioni esistenti e fingendo che situazioni di difficoltà interessino solo alcuni comuni e non anche quelli in cui sono loro ad amministrare", così,... altro »

CASTEL DI TUSA, UNA DISCARICA ABUSIVA VICINO LA “FIUMARA D'ARTE”

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 11 ore fa
Mistretta (Me), 07/04/2017 - I Carabinieri della Compagnia di Mistretta, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti, nel corso di sevizi volti alla prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale, hanno fatto accesso presso i locali della ditta che, dal gennaio 2014 ad oggi, gestisce il servizio di raccolta rifiuti solidi urbani per conto del Comune di Tusa, BARBERA SERVIZI E LOGISTICA S.R.L.S.. L’ impresa, ubicata a Castel di Tusa, adiacente al greto del torrente Tusa, luogo meglio conosciuto per la presenza della fondazione “Fiumara d'arte” ch... altro »

AUTOSTRADE DELLA SICILIA: I MOTIVI DI UNA SPA ALLA GUIDA DELLA RETE

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 11 ore fa
*Dichiarazioni del Presidente del Consorzio Rosario Faraci sui i motivi di una Spa alla guida della rete autostradale della Sicilia * Messina, 6-4-2017 - Si tratta di una significativa scelta manageriale finalizzata alla creazione di una società unica mista CAS–Anas, sottoforma di spa, per gestire la rete autostradale esistente ed implementarla della parte ancora non realizzata, assicurando i livelli delle migliori autostrade europee, con una gestione efficiente e agile, che consenta interventi veloci, una spesa programmata, e l’immediata conseguenzialità tra decisioni ed attuazione... altro »

RACCOLTA DIFFERENZIATA: LA SICILIA LA PIÙ LONTANA DAI TARGET EUROPEI

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 3 giorni fa
*La raccolta differenziata nel 2015 ha superato l'obiettivo del 45% previsto dalla normativa nazionale per il 2008. Nella raccolta differenziata esiste ancora un forte divario tra Nord, Centro e Sud. Le performance migliori sono quelle della provincia autonoma di Trento e del Veneto, dove si supera il 65%, obiettivo previsto per il 2012. Con il 12,8% la Sicilia si conferma la più lontana dai target europei.* 14/04/2017 - “Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo”, giunto alla nona edizione, mette in luce la posizione dell’Italia nel contesto europeo e le diffe... altro »

NOI ITALIA: LA DISEGUAGLIANZA È PIÙ ELEVATA IN SICILIA E PIÙ BASSA NEL NORD-EST

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 3 giorni fa
*Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo Edizione 2017* 14/04/2017 - “Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo”, giunto alla nona edizione, mette in luce la posizione dell’Italia nel contesto europeo e le differenze regionali che lo caratterizzano attraverso una selezione di indicatori statistici che spaziano dall’economia alla cultura, al mercato del lavoro, alle condizioni economiche delle famiglie, alla finanza pubblica, all’ambiente. Grazie agli strumenti di visualizzazione grafica pensati per facilitare la lettura dei fenomeni nel te... altro »

DISABILITA' SICILIA: NUOVO EMENDAMENTO AGGIUNTIVO DI 100 MILIONI, PORTA A 288 MILIONI DI EURO I FONDI 2017

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 3 giorni fa
*Crocetta: ”Per i disabili la Regione sta mettendo in campo tutto l'impegno e le risorse possibili”* *"Un nuovo emendamento del governo incrementa di ulteriori 100 milioni di euro il fondo unico per la disabilità. Con il nuovo emendamento del governo, il fondo unico regionale per la disabilità sarà, per il 2017, di ben 288 milioni". Lo dice in una nota il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta.* Palermo, 13 apr. 2017 - "Saluto positivamente il fatto che i soggetti con disabilità scendano in piazza. E' una scelta democratica che fa uscire dall'ombra questi cittadini. So... altro »

DOTTORATI DI RICERCA, FEDELI FIRMA LE NUOVE LINEE GUIDA PER L’ACCREDITAMENTO

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 3 giorni fa
*Più scambi internazionali e attenzione alla qualificazione dei percorsi* Roma, 14 aprile 2017 - Maggiore semplificazione dei requisiti di accreditamento, accertamento più capillare della qualità delle attività di studio, attenzione alle dotazioni materiali – biblioteche, database, laboratori – a supporto della ricerca da svolgere, più spazio all’innovazione e all’internazionalizzazione. La Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, ha firmato le nuove Linee guida per l’Accreditamento e la conseguente attivazione dei corsi di dottorato delle Universit... altro »

DI MAIO SUI RUMENI, SCILIPOTI: “RUMENI OFFESI DA RAPPRESENTANTE ISTITUZIONALE, ERRORE INQUALIFICABILE”

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 3 giorni fa
*"Gravissime le parole di Luigi Di Maio, leader dei 5 Stelle, parole che ledono l’onore e la dignità dei nostri fratelli rumeni, cittadini europei che vivono da anni in Italia, lavorando e pagando le tasse”. Lo dichiara il Senatore di Forza Italia Domenico Scilipoti Isgrò, che è intervenuto sulla vicenda dopo le parole d’offesa del Presidente Di Maio, il quale ha scritto sui social che il 40% dei rumeni sarebbe composto da criminali.* 14/04/2017 - “Un rappresentante delle istituzioni italiane non dovrebbe affermare certe frasi che rischiano di compromettere i rapporti tra i nostri ... altro »

PASQUA E STRADE: AUMENTA IL TRAFFICO SU TUTTA LA RETE ANAS

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 3 giorni fa
*Previsto un incremento di traffico su lunga e breve percorrenza su tutta la rete. Impegno di uomini e mezzi. Stop ai veicoli pesanti* Roma, 14 aprile 2017 - Al via le prime partenze, in occasione delle festività pasquali, sulla rete stradale e autostradale di oltre 26mila chilometri gestita da Anas. Per fronteggiare i maggiori flussi di traffico, a partire da domani, venerdì 14 aprile, e fino a martedì 18 aprile, è stato predisposto un piano di interventi coordinati lungo tutta la rete di competenza per l’assistenza agli automobilisti e per ridurre i disagi determinati dalla prese... altro »

MESSINA: "ANCHE CUZZOLA PROMETTE E NON MANTIENE"

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 3 giorni fa
*"Anche Cuzzola promette e non mantiene. Fortunato quel paese che non ha bisogno di assessori". Documento di CapitaleMessina a firma di Gianfranco Salmeri* Messina, 14 aprile 2017 - Tre aprile 2017: "Il nostro bilancio sarà pronto prima di Pasqua". Queste le dichiarazioni assertive dell'assessore al Bilancio della Giunta Accorinti Vincenzo Cuzzola. Parole che ci hanno rassicurato e confortato, soprattutto dopo il bluff di fine d'anno, quando l'Amministrazione Accorinti millantò l'approvazione del bilancio previsionale del comune di Messina "tra le prime città d'Italia". Poiché il ... altro »

TORRENTE MAZZARRA’, CONTINUA LO SVERSAMENTO DEL PERCOLATO

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 3 giorni fa
*A distanza di circa dieci giorni dallo sversamento di percolato della discarica di Mazzarrà Sant’Andrea, ancora nessun intervento risolutivo è stato ancora posto in essere.* Furnari, 14 Aprile 2017 - In questo momento, secondo la stima comunicata da TirrenoAmbiente spa alla Regione, vengono quotidianamente sversati nel Torrente Mazzarrà circa 55 metri cubi di percolato al giorno. Tutto questo avviene nonostante il tavolo tecnico convocato dalla Regione il 07 Aprile 2017 al quale ha partecipato di sua iniziativa anche il Sindaco di Furnari. In quella sede TirrenoAmbiente S.p.a. s... altro »

MISTRETTA: DAL 18 APRILE LA CHIUSURA DELLA SS 117 PER LAVORI DI METANIZZAZIONE

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 3 giorni fa
*Anas comunica che a partire da martedì 18 aprile e fino al 16 maggio la strada statale 117 “Centrale Sicula” sarà chiusa al traffico dal km 11,800 al km 17,300, a Mistretta (ME). Sicilia, Anas: al via i lavori di sostituzione delle barriere di sicurezza dello spartitraffico sull’autostrada A19 “Palermo-Catania” tra Villabate e Bagheria. Da martedì 18 aprile chiusura delle corsie di sorpasso nei tratti interessati* Palermo, 14 aprile 2017 - Il provvedimento è necessario per consentire i lavori di posa della condotta del gas all’interno del centro abitato. Il percorso alternativo è ... altro »

OPERE PUBBLICHE: CON IL DEF 2017 APPROVATI I FABBISOGNI INFRASTRUTTURALI AL 2030

Nebrodi e DintorniaNebrodi e Dintorni - 3 giorni fa
Roma, 13 aprile 2017 - Con il Def 2017 è stato approvato l’Allegato su proposta del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, dal titolo “Connettere l’Italia: fabbisogni e progetti infrastrutturali”, che individua i fabbisogni infrastrutturali al 2030. Applicando i criteri previsti dal Nuovo Codice dei Contratti pubblici si pone come il superamento sostanziale della Legge Obiettivo, non più leggi speciali, ma parametri certi per programmare e scegliere le opere. Al centro dell’azione di governo i fabbisogni dei cittadini e delle imprese, e le infrastrutture co... altro »