CENTRO UFOLOGICO MESSINA, CONFERENZA "THE HESSDALEN PHENOMENA, WHAT HAS BEEN DONE TO FIND THE SOLUTION ON “WHAT IS IT?”

Giorno 22 marzo appuntamento di spicco nelle attività d’inizio anno del CUN Messina. Il Prof. Erling P. Strand, uno dei più importanti studiosi impegnati nel Project Hessdalen, sarà nella nostra città. Il Prof. Strand ha studiato fin dal loro primo manifestarsi i fenomeni luminosi anomali, riscontrati nella valle di Hessdalen (Norvegia)

Messina, 08/3/2014 - Globi luminosi, sfere di luce, lampi improvvisi nel cielo sono diventati quasi la norma.Le luci appaiono, scompaiono con movimento a volte rettilineo, a volte oscillante, a volte elicoidale.Ufo?
Fenomeni di origine naturale? Tali fenomeni hanno avuto inizio sin dagli anni ’80 del secolo scorso e la costanza e complessità degli stessi hanno spinto numerosi scienziati, anche italiani, a monitorare e studiare il loro manifestarsi in maniera puntuale e con l’ausilio delle più moderne tecnologie. Se adesso a Hessdalen è tutto nelle mani della scienza ufficiale è anche e soprattutto grazie al lavoro dell’ingegnere elettronico norvegese Erling P. Strand docente all’ Østfold College University, presso il Department of Information Technology.


E’ il nostro terzo ospite straniero. Dopo l’astrofisico russo prof. Alexander Zaitsev che accettò il nostro invito nel 2011, con la sua prima conferenza mondiale sul progetto METI proprio qui a Messina e dopo avere avuto come ospite, nel 2012, l’ingegnere francese Jean-Jacques Velasco, membro del CNES, l'agenzia spaziale francese con le sue ricerche sul caso Roswell, è la volta adesso del prof. norvegese Erling P. Strand, uno dei fondatori del Progetto Hessdalen, il cui compito principale è proprio quello di studiare le misteriose luci nella valle di Hessdalen in Norvegia.
Alla Conferenza, dal titolo: The Hessdalen Phenomena, what has been done to find the solution on “what is it?”, che si terrà sotto il patrocinio della Provincia Regionale di Messina, presenzieranno il Commissario Straordinario della Provincia Regionale di Messina, dott. Filippo Romano, il Sindaco di Messina, Prof. Renato Accorinti, il Prof. Giorgio Giardina del Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Messina, ma di questo Dipartimento hanno accettato l’invito anche il prof. Ulderico Wanderlingh che ha collaborato all’evento, il prof. Lorenzo Torrisi, il Prof. Domenico Majolino, e altri loro insigni colleghi, e ancora il dott. Pietro Cassaro, Ricercatore dell’Istituto di Radioastronomia dell’INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica). Prestigiosi saluti da Viterbo dell’arch. Arturo Vittori, famoso architetto e designer italiano autore nella nostra città della pregevole Opera “La Fenice” che ha omaggiato la Conferenza ed il CUN Messina con una sorpresa molto particolare, fatta in collaborazione col di lui fratello, l’astronauta Roberto Vittori, che sarà mostrata durante la conferenza stessa.

Adesioni anche dall’ Istituto Tecnico Nautico “Caio Duilio” di Messina, dal Liceo Scientifico “G. Seguenza”, dal Liceo Scientifico“Archimede”, dal Planetario“ Pythagoras” di Reggio Calabria, dal Planetario Andromeda di Castroreale, dai Gruppi astrofili della Sicilia e della Calabria: S.a.p. - C.o.d.a.s - O.r.s.a - Ass. Siracusana Cieli del Sud Calabria - Gruppo Astrofili Noto - Polaris - Antares – Ass. AstroPramantha etc

La conferenza, con ingresso libero, è prevista presso il “Salone degli Specchi” della Provincia Regionale di Messina alle ore 10,30 di Sabato 22 marzo p.v. Il programma prevede, dopo i saluti di rito, l’introduzione di Antonio Morreale, direttore della Sezione di Messina del Centro Ufologico Nazionale e di Rosaria Landro, coordinatrice del CUN Messina.


Commenti