FESTIVAL ENERGIE ALTER-NATIVE, DOPO 8 ANNI RIPARTE IN GIRO PER LA SICILIA

Presentato oggi 15 Settembre 2015 a Palazzo delle Aquile a Palermo il Festival energie alter-native. Dopo 8 anni di onorata carriera il Festival energie alter-native riparte per la sua ottava edizione nel 2015 in giro per la Sicilia
Palermo, 15/09/2015 - Inserita nel cartellone di “Ballarò d’autunno”, la tre giorni palermitana, così come tutto il festival 2015, è organizzata con il sostegno del progetto RESET. Il Festival energie alter-native, tappa di Palermo, è organizzato in collaborazione con ARS NOVA e ARCI Porco Rosso. Il Festival nasce nel 2007 dall’idea di un emigrato di voler creare in Sicilia un Festival “alter-nativo”, “nativo” come siciliano, “altro”, fatto con soldi privati, per dimostrare che anche in Sicilia è possibile fare cultura e arti performative senza dover fare anticamera. Quest’anno il Festival energie alter-native mette insieme i primi sette anni di attività tornando nei luoghi storici del Festival: Palermo, Catania e Gibellina.

A Palermo il Festival è previsto dal 16 al 18 Ottobre 2015 a piazza Casa Professa, nel centro storico di Palermo. Tre giorni dedicati alle energie rinnovabili e al risparmio energetico (16 Ottobre), alla mobilità sostenibile (17 Ottobre), all’alimentazione a km0 (18 Ottobre).
Come ogni anno, il Festival riunisce esperti e liberi cittadini che si confrontano sui temi della sostenibilità. A Palermo il Festival avrà il piacere di ospitare il 16 Ottobre il grande Marco Parente, da anni uno dei cantautori più raffinati e profondi della scena indie italiani, che ha collaborato con nomi quali Carmen Consoli, Afterhours, Cristina Donà. Marco Parente farà uno show case studiato per il Festival con le sue canzoni più “ambientaliste” e critiche nei confronti di questa società ormai priva di contenuti “umani”. Il 17 Ottobre sarà la volta di “Energie sonore”, la minirassegna di gruppi emergenti che il festival organizza ogni anno.
Domenica 18 Ottobre il Festival presenterà la sua nuova produzione teatrale, uno spettacolo che vedrà in scena tre artisti “alter-nativi”, siciliani e di qualità: Valerio Strati, attori viscerale che ha ideato lo spettacolo ispirandosi al testo di Hans Magnus Enzensberger “La fine del Titanic”, critica poetica alla nostra società consumistica e alla deriva. Le musiche dello spettacolo saranno di Ivan Segreto, l’artista che ha aperto in assoluto il Festival energie alter-native il 1° Agosto 2007 a Gibellina e che è rimasto vicino ai temi e al lavoro del festival. Le video immagini saranno di Davide Gambino, regista e film maker che ha già vinto diversi premi internazionali con i suoi lavori.

Commenti